È possibile registrare l’audio di una conversazione sia con il cellulare che con registratori occultati in oggetti di uso comune?

Oggi chiariamo un po’ di dubbi su una delle domande che maggiormente ci viene posta.. È possibile registrare l’audio di una conversazione sia con il cellulare che con registratori occultati in oggetti di uso comune? La risposta è sì!
È lecito registrare una conversazione, però -si badi bene- occorre che chi registra sia almeno fisicamente presente dove avviene il dialogo e che la presenza di esso sia percepita da tutti, anche se non partecipa alla conversazione. 
Chi conversa con altre persone o alla presenza di terzi infatti accetta il rischio di essere registrato da essi. Una registrazione così ottenuta diventa dunque una prova, valida in un eventuale sede di giudizio. 
È REATO punito dalla legge, invece, lasciare in un ambiente un dispositivo atto alla registrazione audio e allontanarsi da esso, registrando all’insaputa dei frequentatori di tale ambiente. 
Per intenderci: è ILLECITO, ad esempio, impostare la funzione di registrazione audio al computer di casa per registrare ciò che dice la moglie o il marito in propria assenza.
Anche se la conversazione è stata rilevata in maniera lecita si può incorrere nel reato di trattamento illecito di dati personali qualora essa venga diffusa o pubblicata su internet: l’unico scopo lecito della registrazione è infatti la tutela di diritto, proprio o altrui, davanti a un giudice o un’autorità amministrativa.

NON INCORRERE IN REATI, AFFIDATI A PROFESSIONISTI...

TOP